Etichette marmellata: soluzioni grafiche e regole di etichettatura

Etichette marmellata, grafiche ed etichettatura

Etichette marmellata

Sebbene per molti indichino genericamente lo stesso prodotto, in realtà i termini marmellate, conserve e composte di frutta, indicano salse di frutta differenti, quindi si deve fare attenzione alla denominazione riportata in etichetta che deve seguire scrupolosamente la terminologia e la distinzione corrette sulle etichette marmellata, composte e conserve, ovvero su tutte le salse alla frutta destinate alla vendita, in quanto specificatamente prescritto dalla legge italiana (Decreto Legislativo del 20 febbraio 2004 n° 50.)

ETICHETTE MARMELLATA, COMPOSTE E CONFETTURE

Le differenze nella denominazione e nell’etichettatura
 
La denominazione marmellata può essere utilizzata solo se si utilizzano gli agrumi per la sua produzione, per tutte le altre salse alla frutta sarà necessario utilizzare il termine confettura oppure composta. Secondo la legge la marmellata è una mescolanza gelificata ottenuta dalla lavorazione di: polpa, purea, succo, estratti acquosi e scorza di AGRUMI, con una quantità di frutta ≥20% di cui una porzione ≥7,5% deve provenire dall’endocarpo del frutto (vi sono poi differenze per alcuni frutti particolari).

Etichette marmellata

La differenza tra composte e confetture sta nella quantità di frutta in rapporto al contenuto di zucchero: nel caso delle composte il quantitativo di frutta in rapporto al quantitativo di prodotto non deve essere inferiore al 65%, diversamente dovranno essere chiamate marmellate (se di agrumi) oppure confetture se ottenute con altra frutta. Secondo la legge la confettura è una mescolanza gelificata ottenuta dalla lavorazione di: polpa concentrata o purea di uno o più frutti (con una quantità mediamente ≥35% di polpa di frutta), zuccheri e acqua; per gli agrumi, la confettura può essere ottenuta dal frutto intero, affettato o tagliato.

LE SOLUZIONI GRAFICHE

Che siano confetture, composte o marmellate, l’impatto dell’etichetta deve essere efficace nel veicolare l’idea di gusto, dolcezza, genuinità, innovazione o, in caso, di artigianalità e tradizione che contraddistinguono il prodotto.

Nel caso di prodotti che devono richiamare l’idea di prodotti artigianali o semi artigianali molto efficaci sono le soluzioni grafiche che ricordano le etichette compilate a mano, come quelle di Bonnie’s Jam disegnate da Louise Fili, oppure l’idea di Vibra per le etichette di La tía fina, che ricava l’immagine prodotto stampando l’impronta del frutto direttamente sull’etichetta. In questo modo il packaging dà l’idea di tradizione e produzione artigianale e ingredienti sani e genuini.

Etichette marmellata

Packaging design e Logo design per linea di marmellate di Bonnie’s Jams progettato da Louise Fili Ltd, New York, NY

Etichette marmellata

Packaging design per linea di marmellate e conserve artigianali di La tía fina progettato dall’agenzia Vibra, Valencia, Spain

Far “parlare” il colore del prodotto è la strada scelta da Chilli per Maison de Bruges e da Chad Roberts per Kitten the Bear, due soluzioni grafiche che coniugano l’eleganza del bianco e nero, dei caratteri tipografici old-book ed un’iconografia vintage che strizza l’occhio all’araldica. In questo modo, il packaging racconta una tradizione semplice e prestigiosa.

Etichette marmellata

Corporate Identity, logo design e design del packaging per linea di marmellate di Maison de Bruges progettato dall’agenzia Chilli, Ghent, Belgium

Etichette marmellata

Logo design e design del packaging per linea di marmellate di Kitten and the Bear progettato dall’agenzia Chad Roberts Design, Toronto, Canada

Decisamente più orientate verso idee più attuali sono i packaging di Tropical Guava Jam di Natural Benefits e le composte con liquore Danish Selection Alcohlic Jam realizzate da Kontrapunkt, caratterizzate da elementi o sfondi neri a fare da contrappunto a colori vivaci a tinta piatta, immagini stilizzate, numeri, forme dinamiche. In questo modo il packaging riporta un’idea di prodotti innovativi dai gusti particolari dagli accostamenti originali e sofisticati o dalle caratteristiche benefiche.

Etichette marmellata

Confezione per TROPICAL GUAVA JAM di Natural Benefits Design company, progettata da James Chan, Dennis Lin PD.

Etichette marmellata

Etichette marmellate con liquore di Danish Selection Alcohlic Jam progettate dall’Agenzia Kontrapunkt, Copenhagen, DK